Catalogna 21D: pochi vincitori, tanti sconfitti (e molti assenti)

di Andrea Carteny, Università La Sapienza (articolo apparso anche sul blog Nazionalismi&Co per il portale today.it) Eccoci dunque al 21D, le elezioni regionali di ieri 21 dicembre che per la Spagna e la Catalogna significano un punto intermedio del conflitto tra Madrid e Barcellona con pochi vincitori e molti sconfitti: di sicuro il vincitore è la formazione costituzionalista Ciudadanos/Ciutadans, che si afferma come prima forza politica [...]

Unione europea, il malessere del consenso italiano

di Lorenzo Ammirati Attacchi speculativi, frontiere, spirali inflazionistiche, guerra, erosione del potere d’acquisto, violazione dei diritti umani. L’assenza o la presenza di tali termini marca la differenza nel vocabolario tra coloro che nell’Unione Europea sono nati e coloro che l’hanno vista nascere, la stessa differenza che passa tra il conoscere attraverso libri di storia e [...]

Cina, un Paese che costruisce il futuro

di Elena Vultaggio Si è conclusa da pochi giorni la visita istituzionale della delegazione PD in Cina, ospite del Partito comunista cinese. Un programma intenso ha scandito i 10 giorni trascorsi tra Pechino, Shangai e la provincia dello Shanxi, tre mete fondamentali per capire meglio l’evoluzione di questo Paese tra tradizione e modernità. La visita [...]

Africa e Migrazioni

di Joshua Massarenti Dopo la caduta del muro di Berlino, l’Europa ha tolto il suo sguardo dall’Africa per concentrare principalmente la sua attenzione sull’integrazione nello spazio europeo degli ex Paesi dell’Est. Purtroppo abbiamo dovuto aspettare le tragedie dei migranti nel Mediterraneo e le profonde divisioni che i flussi migratori africani (assieme a quelli mediorientali) hanno [...]

Brexit e il futuro dell’UE

di Lucrezia Scarapicchia Il 23 giugno 2016, i cittadini britannici hanno scelto di uscire dall’Unione Europea. Simbolicamente, il mito dell’indivisibilità e della “irriducibilità” dell’Unione Europea viene incrinato. L’UE perde un tassello importante: un colpo durissimo da digerire. Superato lo shock iniziale, pur essendo una prima assoluta (mai un accordo di recesso era stato negoziato prima) [...]

Comunicare l’Europa

di Stefano Campolo Esaminare le sfide comunicative che l'Europa oggi pone è cruciale per un partito politico che intende competere nello spazio politico europeo. Dotarsi di strumenti di analisi, comprensione e comunicazione sull'Europa è tanto importante – se non prioritario – quanto mettere a punto una strategia comunicativa sull'azione di governo e sulle proposte politiche [...]

Europa digitale

di Robert Zielonka L’innovazione tecnologica procede a una velocità senza precedenti. Mentre molti cittadini devono ancora apprendere le conoscenze basiche per avvantaggiarsi delle innovazioni portate dalla terza rivoluzione industriale, quella digitale, il fondatore del World Economic Forum, Klaus Schwab, già riconosce una quarta rivoluzione industriale, caratterizzata dalla connettività fra macchinari, sistemi, modi di produzione e [...]

New Social Europe

di Francesco Corti L’Unione Economica e Monetaria dovrebbe porre dei limiti alla diversità delle politiche del mercato del lavoro dei singoli stati membri? Abbiamo bisogno di un consenso ed un percorso di convergenza delle politiche sociali degli stati membri, al fine di mantenere un’UEM che sia all’altezza delle aspirazioni del progetto europeo? Sin dalla sottoscrizione [...]

Fiscal Compact

di Robert Zielonka L’europeizzazione della governance economica e monetaria è riuscita a risolvere le maggiori problematiche dell’epoca, in uno spirito europeo di forte collaborazione. L’entrata in vigore della Unione Economica e Monetaria (EMU), sancita nel 1992 dal Trattato di Maastricht, ha infatti risolto una lunga fase di instabilità e crisi monetarie che aveva interessato anche [...]

Fondi Europei

di Matteo Lazzarini Lo spreco dei fondi Ue: l’Italia in coda nella spesa per il piano 2014-2020 I dati del Sistema di Trasparenza dei Finanziamenti dell’Unione europea confermano che nel 2016 l’Italia è al penultimo posto in Europa, davanti alla Grecia, per l’utilizzo di fondi europei. Sia per i fondi strutturali - per i quali [...]